Roma Tre, protesta contro l'abbandono degli atenei

Studenti travestiti da anime e un docente in veste da Virgilio che li accompagna nel cortile dell'Università Roma Tre. Questa la cornice di una singolare protesta contro la questione del tasso di abbandoni nei corsi di laurea. "Ogni abbandono è una morte bianca" - si legge nel volantino distribuito dai ragazzi - lo studente sparisce dall'università senza lasciare una traccia e apparentemente senza responsabilità. Da quel momento rimane, come le anime non battezzate descritte da Dante, in un eterno Limbo privo di speranza. Senza la laurea, infatti, non potrà mai accedere a un lavoro veramente qualificato (il suo Paradiso)". Ideatore di questo "limbo" universitario è Patrick Boylan, professore americano che nei panni del poeta mantovano continuerà a dare lezioni di inglese il mercoledì e il venerdì, in due corsi distinti: uno di mattina e uno di pomeriggio.

Fonte | abitarearoma

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: