La AS Roma a Soros, l'accordo è prossimo

I dirigenti della società capitolina hanno ufficializzato l’interessamento del magnate ungherese George Soros con il seguente comunicato: "Un rappresentante a ciò incaricato da parte di Compagnia Italpetroli ha ricevuto la visita di un rappresentante di un soggetto potenzialmente interessato a rilevare tale partecipazione e nel corso dell'incontro è stato informalmente manifestato un possibile generico interesse all’acquisizione del pacchetto azionario di A.S. Roma. Si precisa che nel corso dell’incontro non sono stati definiti i valori economici di un'eventuale operazione, né sono state raggiunte intese di alcun genere in merito ad eventuali passaggi successivi, quali attività di due diligence contabile o legale sulla Società, o su possibili successivi incontri. Si conferma, inoltre, che non è stata aperta alcuna procedura di vendita della partecipazione in questione".

In realtà si attende il momento giusto per ufficializzare l'accordo di vendita fra le parti. Si parla di poco più di 250 milioni di euro, con i Sensi ancora nella dirigenza e il progetto di un nuovo stadio sul modello inglese già pronto. Intanto il mercato borsistico crede nel filantropo Soros. La reazione all'incontro fra i suoi emissari e Rossella Sensi ha fatto registrato un aumento del titolo pari a 12,41 punti percentuali, dopo una serie di sospensioni per eccesso di rialzo.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: