Risultati elezioni comunali 2008: a Roma schiaffo morale degli amici di Beppe Grillo agli altri concorrenti per la corsa al Campidoglio

Monti GrilloMentre una parte degli italiani accusa Beppe Grillo di aver consegnato l’Italia a Berlusconi e Bossi predicando la logica del non voto, nessuno avrà da ridire sulla lezione che Serenetta Monti e i candidati dei Grilli Romani hanno dato ai partiti concorrenti conquistando il 2,7% degli elettori romani con quasi 45mila voti.

Pochi se confrontati ai grandi numeri di Pd e Pdl, ma moltissimi se consideriamo che un partito giovanissimo fatto di sconosciuti (candidato sindaco in primis) si è attestato sugli stessi livelli de La Destra (3,3%), Udc (3,15) e Italia dei Valori (3,32%).

Non solo, tenete conto che a differenza di questi ultimi e di tutti gli altri partiti candidati, la lista civica Amici di Beppe Grillo di Roma ha privilegiato una campagna elettorale basata quasi esclusivamente su internet e sul passaparola, e quindi penalizzata in partenza.

Pochissimi i volantini stampati, nessun cartellone appeso in barba a quella strafottente politica che per settimane ha devastato la nostra città riempiendola di inutile carta, talvolta anche abusivamente.

Un solo vero comizio con un testimonial d’eccezione, il mitico Grillo, e soprattutto spese elettorali coperte quasi interamente dagli stessi Grilli Romani. Che sia il preludio di futuri successi?

foto | Repubblica

  • shares
  • Mail
16 commenti Aggiorna
Ordina: