Confessione choc di una suora: trattata come schiava

Una suora di origini filippine è scappata dal convento che la ospitava e si è rifugiata in un centro contro la violenza alle donne. Lì ha raccontato di esser stata trattata come una schiava, vittima di angherie e ricatti psicologici, e obbligata a mortificazioni come il bacio al pavimento. Lo scenario dei presunti maltrattamenti è il convento della Congregazione dello Spirito Santo, vicino all'ospedale Gemelli, e che funziona anche da albergo a una stella.

La denuncia è ora al centro di un'inchiesta della procura di Roma, che ha iscritto la madre superiora nel registro degli indagati contestandole il reato di maltrattamenti. Il racconto della sorella sarebbe stato confermato da due suore sentite ieri a palazzo di giustizia a Roma.

Fonte | Repubblica.it

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: