Tiburtina oggi

Tre giorni fa un immigrato nigeriano è finito sotto le ruote di un treno mentre tentava di salire in corsa sulla carrozza. Lunedì mattina un senzatetto ubriaco si è seduto nel mezzo della strada rimanendoci mezz'ora, per poi essere caricato da un'ambulanza e soccorso. Scene di miseria nella stazione Tiburtina, che attende l'autunno per il completo rinnovamento strutturale. Nonostante i controlli e le regolari pulizie svolte dall'Ama all'interno e all'esterno del sito, soprattutto la piazza antistante all'ingresso è zona a rischio.

Oltre a essere un nodo nevralgico per i pendolari, il secondo scalo romano è ritrovo per sbandati e clandestini, in parte minorenni di origine rom e dell'est europeo. Alcuni di essi chiedono l'elemosina a turisti e lavoratori, di mattina come al pomeriggio, con insistenza e in malomodo; il piazzale della stazione risulta il luogo dove partono più indagini di polizia, carabinieri e vigili urbani sullo sfruttamento dei ragazzini - reato che talvolta sfocia nell'induzione alla prostituzione. Numerose le denunce di furto: bauletti e cruscotti divelti, cristalli rotti, serrature forzate. Il degrado della zona, legato negli anni scorsi a cartacce e sozzerie nei marciapiedi, e minimizzato grazie all'impiego di numerosi mezzi per le pulizie, cambia volto. In peggio.

  • shares
  • +1
  • Mail
16 commenti Aggiorna
Ordina: