Ultrà laziali aggrediscono carabiniere, lui impugna la pistola (Video)

Dopo Lazio-Eintracht Francoforte di giovedì, partita della fase a girone di Europa League finita 2 reti a 1 per gli ospiti, gli ultras tedeschi si sono abbandonati ad atti vandalici e a provocazioni, da Trastevere al Colosseo, mentre un carabiniere è stato aggredito, come si vede nel video in alto, da un gruppo di esagitati tifosi laziali.

Armati di spranghe e incappucciati, gli ultrà laziali hanno compiuto una serie di incursioni "a caccia del tedesco" come riferisce Il Messaggero per vendicarsi dell’accoglienza ricevuta durante la partita d’andata a Francoforte "quando, a parti inverse, erano stati i tedeschi a tendere agguati ai tifosi laziali con le loro famiglie nei ristoranti".

Così da via di San Francesco a Ripa a viale di San Cosimato fino a Piazza San Callisto si è vista la stessa scena: ristoranti e pizzerie hanno dovuto abbassare le saracinesche "mentre fuori quelli bussavano alle serrande, distruggevano vetri delle auto, due americane si sono riparate qui dentro terrorizzate, non apriremo più quando ci sono altre partite" hanno raccontato i gestori.

Ma quando si sono trovati davanti a un militare di una pattuglia ordinaria, verso le 23.30, circa 50 ultras laziali hanno cominciato a inveire pesantemente contro di lui, lanciandogli quello che si trovavano a tiro, bottiglie di vetro e addirittura un cassonetto dei rifiuti già dato alle fiamme. Nel video si vede il carabiniere che impaurito indietreggia, con la pistola in pugno. Ferito in modo lieve alla testa, il militare riesce poi ad allontanarsi a piedi nel bel mezzo della notte di follia a Trastevere.

Ministro Trenta: "quei balordi pagheranno"

Sull'aggressione al carabiniere da parte degli ultras della Lazio prende posizione il Ministro della Difesa Elisabetta Trenta. Dopo aver espresso la sua solidarietà al militare, che secondo le ultime informazioni stava difendendo un tifoso tedesco, il ministro ha promesso: "Quei balordi che lo hanno aggredito la pagheranno".

  • shares
  • +1
  • Mail