Roma, corteo contro sgomberi e per il diritto alla casa

“Vogliamo vivere come i romani, sotto una casa, sotto una doccia, con un bagno, con un medico, con un maestro”.

È lo slogan scandito da un gruppo di eritrei e somali reduci dal violento sgombero di Piazza Indipendenza di due giorni fa e scesi in piazza a Roma per partecipare al corteo organizzato dai movimenti contro gli sgomberi e per il diritto alla casa: “Vogliamo un tetto per proteggerci dal sole, dal freddo, dalla pioggia, dall’acqua, una casa adatta per bambini, anziani e malati, adatta per tutti”.

Gli sgomberati rifugiati e italiani di piazza Indipendenza e Cinecittà aprono il corteo partito da piazza dell’Esquilino.

Si è tenuto ieri, 27 agosto 2017, a Roma il corteo, "Contro gli sgomberi e per il diritto alla casa" a cui hanno partecipato associazioni, migranti e cittadini romani, scesi in piazza a manifestare a due giorni dagli scontri di piazza Indipendenza, quando centinaia di rifugiati eritrei sono stati sgomberati dalla Polizia a colpi di idranti.

Proprio in testa al corteo, a cui hanno partecipato circa 2.000 persone, si sono messi in fila i rifugiati sgomberati da Piazza Indipendenza, che per tutto il tempo hanno mantenuto visibile lo striscione di testa. Oltre ai migranti e ai movimenti per la casa erano presenti rappresentanti di sindacati di base, associazioni italiane e internazionali. Fra la folla anche le bandiere di Sinistra Italiana, Rifondazione e Sinistra Critica.

839732032.jpg

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 4 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO