Manichini impiccati a via degli Aldrovandi, la rivendicazione degli ultras laziali

Un risveglio decisamente macabro per i residenti del rione Monti e, più in generale, per i tifosi romanisti nella Capitale: a Roma, precisamente in via degli Aldrovandi a due passi dal Colosseo, nella notte tra il 4 ed il 5 maggio 2017 un gruppo di tifosi molto poco simpatici ha affisso sul ponte pedonale uno striscione dai toni decisamente preoccupanti.

"Un consiglio senza offesa, dormite con la luce accesa", queste le parole scritte in nero sullo striscione bianco, sotto il quale quattro manichini sono stati impiccati con le maglie della AS Roma di De Rossi, Nainggolan e Salah. La Procura di Roma ha aperto un'inchiesta per minacce aggravate a carico di ignoti e la rivendicazione, dopo una lunga mattinata di polemiche, è arrivata soltanto nel pomeriggio: secondo quanto riferisce Askanews infatti sono stati gli ultras della curva nord della Lazio a rivendicare l'azione. Notizia che sarebbe stata confermata anche con questo post su una nota pagina Facebook:

Insomma, dopo tante ipotesi il comunicato degli Irriducibili laziali lascia spazio a pochissimi dubbi, anche se in procura a Roma affermano di volerci andare cauti e continuare con le indagini.

In un comunicato stampa pubblicato sul proprio sito internet la SS Lazio “ancora una volta, ribadisce la sua posizione di assoluta difesa della legalità e di totale condanna di ogni forma di violenza e di istigazione della stessa. Fermo restando che da sempre dopo ogni derby si verificano anche episodi goliardici e di sfottò”.

18221564_10211297231440268_8567979100760349328_n.jpg

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO