Al via il 7° Festival Internazionale della Danza di Roma


Prende il via oggi la settima edizione del Festival Internazionale della Danza di Roma: l'evento - che durerà fino all'inizio di maggio - vedrà sul palco del Teatro Olimpico cinque produzioni.

Si parte oggi, fino al 26 marzo, con la leggenda del tango argentino Miguel Ángel Zotto: assieme a lui la ballerina e compagna Daiana Guspero. Lo spettacolo si chiama Raíces Tango, così lo descrivono gli organizzatori: "La suggestione iniziale dello spettacolo è quella della potenza selvaggia degli Indios, poi il folklore delle serate intorno al fuoco dei gauchos delle pampas sudamericane fino a giungere al tango, il ballo della gente di Buenos Aires, che s’incontrano nelle balere e nei cortili, tra polvere e povertà, malinconia del vivere e fremiti d’amore fino all’eleganza, la passione controllata, la carica che solo il tango argentino contemporaneo può regalare nell’interpretazione di uno dei suoi massimi testimoni qual è Zotto".

Il 12 e 13 aprile sarà il turno di Cardía, spettacolo ideato dal coreografo e ballerino spagnolo Miguel Ángel Berna. Un lavoro che, grazie alla presenza della ballerina Manuela Adamo e della cantante Maria Mazzotta, unirà la tradizione del Salento con quella della regione spagnola Aragona: "I gesti, le danze, le musiche e le parole che compongono Cardía sono, dunque, quelli che nei secoli, per coincidenza o per convergenza, hanno dato voce in queste due regioni agli accadimenti che segnano il volgere dell’umana avventura".

Il 20 e 21 aprile, con la coreografia di Fredy Franzutti, sarà in scena Romeo e Giulietta, sulla trama della tragedia di Shakespeare e sull’omonima partitura di Prokof’ev.

Il Festival prosegue il 26 e 27 aprile con la physical dance della Compagnia del coreografo italo-africano Mvula Sungani con l'etoile Emanuela Bianchini: lo spettacolo si chiama Caruso e vuole omaggiare Enrico Caruso e Lucio Dalla.

Chiusura del festival il 3 e 4 maggio, con la compagnia emiliana Aterballetto che presenta per la prima volta a Roma un dittico formato da due lavori del 2016: Words and Space e Bliss.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 4 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO