A Roma "Outside/inside/out - Arte a Regina Coeli"


È stata inaugurata a Regina Coeli la prima edizione del progetto artistico "outside/inside/out - Arte a Regina Coeli", che ha coinvolto le tre artiste Laura Federici, Camelia Mirescu e Pax Palosci.

Con stili e tecniche differenti, il progetto prevede la creazione di opere artistiche insieme ai detenuti del carcere. Le opere sono permanenti e vengono realizzate sulle pareti interne del carcere, in spazi comuni fra pubblico e privato.

Il progetto è promosso e condiviso da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali – MACRO e dalla Direzione Casa Circondariale Regina Coeli, con l’organizzazione di VO.RE.CO VOlontari REgina COeli e Shakespeare and Company2.

L'opera creativa è iniziata a marzo scorso e rappresenta un momento dello "sviluppo della multi-funzionalità dell’arte contemporanea e della sua applicabilità e apertura concettuale in spazi generalmente intesi come “chiusi” ma che tendono all’apertura di mondi interiori infiniti dei loro “abitanti”".

Uno dei dipinti, "Fuori di giugno", vede una parete "sfondata" con il colore per aprire uno squarcio ideale verso il sole e gli alberi dell'Orto Botanico. Il lavoro è stato fatto in interazione con i detenuti: "Intervistandoli, chiedendo e portando immagini dei miei ricordi integrate con le cose che loro mi portavano, ritagli di giornale oppure cose che si facevano mandare da casa. Sicuramente sono rimasta sbalordita dal fatto che ero talmente a mio agio durante il lavoro, anche grazie agli agenti che ci hanno veramente spianato la strada, è stato molto facile ottenere il contatto con i detenuti, che quasi la sera mi sarei trattenuta", ha raccontato la creatrice dell'opera, la pittrice e videoartista Laura Federici.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 4 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO