Scalinata di Trinità dei Monti, Bulgari: "Trascurata come tutto il centro di Roma"

Paolo Bulgari dispiaciuto per il degrado dopo il restauro

Paolo Bulgari è dispiaciuto: sono passate solo alcune settimane dall'inaugurazione post-restauro della Scalinata di Trinità dei Monti e il degrado già si è impossessato di uno dei luoghi più celebri di Roma e di tutta Italia.

Intervistato da Repubblica Roma, il mecenate confessa tutto il suo dolore per un centro storico lasciato in stato d'abbandono: "Ci ho provato. Ho cercato di buttare un sasso nello stagno ma non mi sembra sia servito a molto".

Bulgari è tornato a Piazza di Spagna, incontrando una situazione desolante, con tanta sporcizia: "Dovrebbe essere impedito il passaggio almeno nella parte centrale. La gente è maleducata, fa quel che gli pare. Anche perché gli stranieri vedono che nessuno vieta nulla, le assicuro che nei loro paesi non le fanno certe cose perché così gli hanno insegnato. Si ricorda il caso della Barcaccia? In Olanda mica glielo avrebbero permesso".

Non si dice pentito del restauro, anzi "lo rifarebbe", però ammette che adesso non si occuperebbe di altri luoghi simbolo della Capitale: "Farei altre cose, tanto non c'è seguito al lavoro che si fa. Ora bisognerebbe aiutare le persone terremotate".

L'analisi di Bulgari non si limita a Piazza di Spagna: "È tutto il centro storico di Roma ad essere trascurato, ormai è ridotto in una maniera spaventosa. I pullman turistici devono stare fuori dal Centro. [...] Via Condotti è piena di venditori ambulanti che neanche nei suk arabi. A Fontana di Trevi è tutto un susseguirsi di negozi di chincaglierie orribili, le attività storiche sono sparite. Ma esiste un ufficio per il decoro urbano? Ci sarà qualcuno che lo guida? O evidentemente non interessa a nessuno".

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 133 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail