Virginia Raggi a Repubblica: "Vincerò la sfida di Roma. Troppi frigo in strada ora, è strano"

raggi1.jpg

La sindaca di Roma Virginia Raggi è stata intervistata oggi dal direttore di Repubblica Mario Calabresi. L'intervista, che tocca molti temi, rappresenta l'occasione per tracciare un primo bilancio del lavoro del primo cittadino. Raggi si dice certa di poter vincere la sfida di Roma:

Non sono stata perfetta in tutto, è vero, ma le sbavature servono per capire e migliorare. Abbiamo arato il terreno e cominciato a seminare, le prime piantine si vedono già nascere.

Gli obiettivi principali di Virginia Raggi:

Sono tre quelli sui quali mi sono concentrata: trasporti, rifiuti e trasparenza.

Ed è proprio parlando del tema dei rifiuti che spuntano delle parole che stanno facendo già discutere in rete. La sindaca denuncia una "strana" presenza di rifiuti pesanti come divani e frigoriferi gettati in strada. Una presenza che - secondo Virginia Raggi - è sospettosamente aumentata da quando lei ha vinto le elezioni.

È fiduciosa di farcela in fretta?
"Noi ora ci troviamo a smuovere una montagna, ma lo faremo, non è un problema. Certo ci vuole un po' di tempo. Poi devo dire che non ho mai visto tanti rifiuti pesanti, divani, frigoriferi abbandonati per strada. Non so se vengono fatti dei traslochi, se tanta gente sta rinnovando casa, ma è strano...".

Ma sta dicendo che lo fanno apposta? Forse ci sono sempre stati ma lei non li notava?
"No, eh no. È un po' strano, ci sono frigoriferi che invece di essere portati all'isola ecologica vengono buttati vicino ai cassonetti e non è mica un lavoro semplice portarli lì, non so neanche come facciano. Però il frigorifero è già tutto sfondato e graffitato. Mi sembra strano".

E chi pensa che li metta?
"E questo io non lo so. Le isole ecologiche ci sono e ora finalmente funzionano ma adesso abbiamo bisogno della collaborazione dei cittadini, si vedono ancora cassonetti vuoti e troppi rifiuti appoggiati fuori".

  • shares
  • +1
  • Mail