Via Crucis 2016: chi porterà la croce al Colosseo?

ROME, ITALY - MARCH 29:  Pope Francis presides over the Way Of The Cross procession at the Colosseum on Good Friday March 29, 2013 in Rome, Italy. Pope Francis is taking part in his first holy week as pontiff. The traditional Catholic procession of Via Crucis on Good Friday recalls the crucifixion of Jesus Christ with Holy Week ending on Easter Sunday with the celebration of Jesus Christ's resurrection.  (Photo by Christopher Furlong/Getty Images)

In un Colosseo blindato dalle misure di sicurezza, avrà luogo questa sera la tradizionale Via Crucis del venerdì Santo. Ovviamente a presiedere ci sarà Papa Francesco.

Bergoglio ha deciso di affidare la croce a uomini e donne provenienti dalla Russia, dall'Africa, dalla Siria, dal Paraguay, dal Messico, dalla Cina e dalla Bosnia. Nel Giubileo della misericordia, e a pochi giorni dagli attentati di Bruxelles, il Santo Padre rilancia così un messaggio di pace universale.

Guardiamo allora il programma delle 14 stazioni, anticipato dal quotidiano Avvenire.

1° stazione: porterà la croce il cardinale vicario di Roma, Agostino Vallini;

2° stazione: sarà la volta di una famiglia numerosa: Andrea Postiglione e Francesca Martucci con i loro quattro figli.

3° stazione: qui toccherà ad alcuni rappresentanti e volontari dell'Unitalsi (Unione Nazionale Italiana Trasporto Ammalati a Lourdes e Santuari Internazionali).

4° stazione: la famiglia di Paolo Budaci con la moglie e le figlie, Chiara e Francesca.

5° stazione: due allieve, un insegnante e il direttore dell'Afgp (Associazione Formazione Giovanni Piamarta) di Remedello (Bs).

6° stazione: una donna cinese, Yialaan Chin, e una russa, Varvara Slivkina.

7° stazione: una donna paraguaiana, Nives Masala, e un uomo bosniaco, Radoslav Dodig.

8° stazione: a portare la croce sarà una famiglia ecuadoregna, Josè Silva e Monica Jaramillo con il figlio Giuseppe Carlo.

9° stazione: una donna ugandese, Prisca Ojok Aunma, e un uomo keniota, Nicodemus Orioki Nyaega.

10° stazione: il messicano Ruben Guillen Soto e da Letitia Yando della Repubblica centrafricana.

11° stazione: John Sentovich, statunitense e la boliviana Susana Mamami

12° stazione: due siriani aiutati dalla comunità di Sant'Egidio, Haddad Rana e Yousef Saghir.

13° stazione: alcuni frati custodi di Terrasanta

14° e ultima stazione: i Giovani per le torce Giuseppe Bonfatti e Anna Fils, di Roma.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 6 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

0 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO