Uomo finisce nel Tevere, il corpo ritrovato dopo 2 ore | Video

Un operaio italiano di 55 anni è caduto oggi nel Tevere e il suo corpo è stato ritrovato senza vita dopo due ore dai sommozzatori dei vigili del fuoco.
Era il capocantiere dei lavori in corso sulla banchina del Lungotevere e secondo le prime testimonianze raccolte dagli investigatori si sarebbe gettato spontaneamente dal parapetto di Ponte Cavour.

I sommozzatori hanno cercato di recuperarlo il più in fretta possibile, ma ci sono volute circa due ore, lo hanno trovato solo dopo due ore perché era rimasto bloccato nella melma, tra i rami e i sassi sotto gli archi del ponte da cui era caduto. L’acqua era gelida e l’uomo è morto.

Oltre ai vigili del fuoco, delle ricerche si sono occupati anche gli agenti di polizia e i carabinieri della Stazione Roma San Pietro, diretti dal Dario Mineo. Ora il cadavere è stato messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, sarà eseguita l’autopsia. Intanto gli inquirenti cercheranno di fare luce sulla dinamica dell’accaduto per capire se si è trattato di un incidente e se ci sono responsabilità di terzi o se si è effettivamente gettato spontaneamente.

Uomo finisce nel Tevere, corpo ritrovato

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
0 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO