Camion bar via dal Colosseo da oggi, gli ambulanti protestano

Da oggi scatta il divieto per camion bar, urtisti e fiorai di sostare nella zona dei monumenti del centro storico. La protesta dei commercianti contro il sindaco.

Da oggi la zona intorno ai monumenti del centro storico della Capitale è libera dalla presenza dei famosi camion dei commercianti ambulanti che vendevano, cibo, souvenir e fiori. Il Tar aveva bocciato il ricorso degli ambulanti contro il Comune. Sono 76 in tutto le postazioni che si sono dovute trasferire nelle nuove aree a loro destinate dal Comune, si tratta di 22 camion bar, 43 urtisti (i venditori di souvenir) e 11 fiorai. Il sindaco Marino realizza così quello che era il piano di mostrare i Fori Imperiali così "come li ha potuti vedere Barack Obama". I camion bar sono stati trasferiti sui lungotevere della zona Aventino-Testaccio e nelle vie circostanti. Gli urtisti sono invece destinati a via San Gregorio, lato Celio, mentre i fiorai si divideranno tra via Carlo Felice e Piazza di Spagna.


Gli ambulanti non erano presenti oggi intorno al Colosseo, ma si sono ritrovati alla Bocca della Verità, con i loro camion, per protestare contro questa disposizione del comune. Stiamo parlando di commercianti provvisti di regolare licenza, spesso l'hanno ereditata dai genitori o dai nonni, gestiscono queste attività da decenni. Ora vedono il loro futuro a serio rischio visto che gli affari necessariamente non saranno più floridi come prima. Chiedono un incontro con il sindaco per poter trovare una soluzione alternativa. Marino, in visita ai Fori Imperiali accompagnato da Maurizio Pucci, assessore dei Lavori Pubblici, e Marta Leonori, assessore a Roma Produttiva, ha replicato con una secca chiusura a un ulteriore dialogo.

Il confronto è andato avanti per due anni, capisco che il cambiamento sia difficile da accettare ma noi andiamo avanti verso quella Roma del terzo millennio che sogniamo.

Ignazio Marino, sindaco di Roma

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail