Tar annulla pedonalizzazione del Foro Traiano di Roma

Il Tar del Lazio ha appena annullato la delibera capitolina che estendeva la pedonalizzazione di via dei Fori Imperiali al Foro Traiano di Roma

800px-Trajan_Forum

La storia e la polemica infinita sulla pedonalizzazione delle strade della Capitale in generale e di via dei Fori Imperiali in particolare, sembra destinata a continuare, insieme ai ricorsi dei provvedimenti del Campidoglio che il Tribunale Amministrativo Regionale continua ad annullare.

Accolto il ricorso proposto da alcuni residenti e commercianti della zona, la seconda sezione del Tar del Lazio ha appena annullato la delibera con la quale la giunta capitolina lo scorso giugno ha esteso la pedonalizzazione di via dei Fori Imperiali alla piazza del Foro Traiano di Roma.

Con il consueto linguaggio giuridico che contraddistingue le sentenze i giudici amministrativi hanno definito l'area del contenzioso «Avulsa dal contesto», in sintesi non funzionale a garantire la migliore funzionalità di viabilità e mobilità della zona.

«Non sono percepibili le ragioni che hanno condotto alla concreta individuazione dell'area tra quelle da ricomprendere nel perimetro della pedonalizzazione in precedenza avviata risultando quindi tale scelta del tutto avulsa da quel necessario contesto istruttorio e motivazionale che deve presidiare l'esercizio della potestà discrezionale riconosciuta all'Amministrazione Comunale».

In questo modo, dopo aver annullato i provvedimenti della giunta capitolina sulle nuove tariffe per gli asili nido, dei pass Ztl e dei parcheggi sulle strisce blu, il Tar riapre al traffico anche il tratto di via San Giovanni in Laterano, meglio noto come "Gay street" che si estende da piazza del Colosseo a via Ostilia e piazza del Foro di Traiano.

Provvedimenti nei confronti dei quali il Campidoglio non sembra voler fare passi indietro, quanto successo per il divieto del transito dei taxi su via dei Fori Imperiali, annullato dal Ministero dei trasporti e riconfermato dall’Amministrazione capitolina.

Via | Wikipedia

  • shares
  • Mail