Colosseo danneggiato: denunciate turiste californiane per iniziali incise sul muro

Il Colosseo danneggiato ancora una volta da due turiste americane, viste incidere iniziali su un muro e scattarsi un selfie

ITALY-SECURITY-COLOSSEUM

Le vecchie pietre del Colosseo sono indubbiamente segnate dal passaggio dei secoli, ma a quanto pare quello dei turisti bramosi di souvenir riesce a fare molti più danni, in tempi decisamente più brevi.

Nella mattinata di oggi, sabato 7 marzo 2015, ad una coppia di giovani turiste californiane in vacanza a Roma, è servito giusto il tempo di incidere con una moneta le proprie iniziali, su uno dei muri in laterizio del primo piano sul lato Ovest del monumento, per poi scattarsi un selfie ricordo.

Purtroppo per loro, le giovani americane di 21 e 25 anni, sono state fermate dai carabinieri della stazione di piazza Dante, allertati da una guida turistica che le avrebbe viste incidere il muro.

«Scusateci, siamo pentite, non ci siamo rese conto della gravità del gesto: questa scritta ce la ricorderemo per tutta la vita»

Le scuse di pentimento avanzate delle ragazze a quanto pare non hanno impedito agli agenti di denunciarle per danneggiamento aggravato su edificio di interesse storico e artistico, che potrebbe seriamente restare un ricordo indelebile per parecchio a giudicare dai precedenti.

ITALY-JUSTICE-CULTURE-ROME-COLOSSEUM-TOURIST-DAMAGE

Lo scorso novembre, un turista russo è stato denunciato e condannato per direttissima a 4 mesi di reclusione e una multa di 20 mila euro per aver inciso una K su uno dei muri del Colosseo.

Solo uno degli ultimi autori di danneggiamenti del patrimonio culturale della Capitale perpetrati nel 2014, preceduto da un ragazzo australiano con la complicità della famiglia che faceva da palo (l'11 gennaio), un adolescente canadese (il 17 marzo) e uno brasiliano (il 20 maggio).

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail