Atac: crollo vendita biglietti e controlli anti-evasori su dieci linee

Il crollo record della vendita dei biglietti Atac fa scattare speciali controlli anti-evasori su dieci linee di trasporto pubblico di superficie

I nuovi ticket Atac sono appena arrivati in vendita, mentre a quanto pare quella degli altri ha appena registrato un calo del 60%, passando dai 2 milioni di titoli di viaggio venduti a gennaio ai 700mila del mese di febbraio.

La matematica non è un'opinione e Atac non ha impiegato molto a tradurre il crollo record della vendite in record di evasione dei passeggeri dei mezzi di trasporto pubblico, da contrastare con misure speciali, visto che quelle adottate dall'ultimo piano anti-evasione a quanto pare funzionano più in metro che sul trasporto su bus e tram, come precisato dallo stesso assessore alla Mobilità Guido Improta

"Il piano antievasione tariffaria va molto bene nella rete metropolitana, dove abbiamo ottenuto un incremento delle validazioni del 16%. Mentre non va assolutamente bene sulla gomma. Per questo ho chiesto con urgenza all'ad di Atac di attivare un monitoraggio di quanta gente timbra il biglietto. Ci saranno dieci linee su cui dalla prossima settimana inizieremo il monitoraggio".

In metropolitana non manca certo chi continua a scavalcare o aggirare i tornelli (video), ma neanche chi ferma i furbacchioni a costo di riportare qualche contusione, invece evidentemente non hanno influito molto sulle 'cattive' abitudini degli evasori che viaggiano sui mezzi di trasporto pubblico 'di superficie', le nuove risorse per la lotta all'evasione con il numero di controllori esteso da 70 a 330, trasformando in accertatori anche quadri e dirigenti aziendali e personale preso da altri bacini con l'accordo siglato con i sindacati, o farli salire fuori fermata, ai semafori o agli incroci.

Atac aumenta controlli evasori su dieci linee

Aspettando il tram dei Fori Imperiali e il solito sciopero del trasporto pubblico del venerdì, dalla prossima settimana Atac inizia quindi a mettere sotto stretta sorveglianza le linee 011, 188, 505, 51, 556, 670, 762, 773, 797 e 82.

L'assessore, in rapporti tesi con l'ad Danilo Broggi per il flop dei controlli, punta a creare una centrale unica e polifunzionale dei controlli, affidando agli addetti mansioni diverse, a rotazione, tra i controlli sugli autobus, della sosta, della Ztl e delle corsie preferenziali.

  • shares
  • Mail