Allerta maltempo: estesa a martedì, con prima neve del Lazio e Tevere sorvegliato con le banchine chiuse

Allerta Meteo: il maltempo continua ad abbattersi su Roma e Lazio, con rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento. Tutti gli aggiornamenti con allerta estesa a martedì, prima neve nel Lazio e il Tevere che aspetta la piena.

La forte pioggia caduta nel pomeriggio e la serata di ieri ha continuato a creare disagi al Lazio ed allagare Roma, arrivando ad intrappolare una ragazza nella sua utilitaria inabissata in un sottopasso allagato su viale di Tor di Quinto, in direzione di via dei Due Ponti, poco distante da via Flaminia, il cui salvataggio ha richiesto l'intervento dei sommozzatori dei vigili del Fuoco.

In Ciociaria, a quota 1880 metri di Campocatino, nel comune di Guarcino, è caduta la prima neve e il piazzale Monti Ernici, davanti ai campi da sci, già a tarda serata di ieri era completamente coperto da alcuni centimetri di coltre, così come la prima neve è caduta a Campo Staffi, nel comune di Filettino.

Stando alle previsioni meteo, Lazio e Roma continuano ad ospitare l'alternanza di raggi di sole a scrosci di maltempo, spingendo la Protezione Civile di Roma Capitale ad estendere l'allerta di Meteo avverso anche alla giornata del 18 novembre 2014.

Dalla mattina di martedì 18 novembre 2014, e per le successive 12-18 ore, si prevede sul Lazio il persistere di precipitazioni a prevalente carattere di rovescio o temporale; i fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.

E' stato inoltre adottato un Avviso di Criticità idrogeologica ed idraulica regionale, con indicazione che dalla tarda mattinata del 17 novembre 2014, e per le successive 24 ore, si prevede nelle Zone di Allerta del Lazio: Criticità idrogeologica Codice Arancione - Moderata su tutte le zone di Allerta.

Nonostante il sole invernale, la Protezione Civile di Roma, in mattinata ha anche disposto la chiusura delle banchine del Tevere per l'innalzamento del fiume, vietando al transito le scalette di accesso alle banchine, mentre il fiume resta sorvegliato speciale sino alla piena con onda massima attesa per la mezzanotte

Piove sulla Roma allagata: aggiornamenti maltempo e allerta estesa a lunedì

INDIA-WEATHER-MONSOON

Come paventato dalle previsioni meteo e l'allerta della Protezione Civile di Roma capitale, estesa dalla giornata di sabato a quella di domenica, a Roma non sono mancati allagamenti e problemi alla circolazione, da Ostia ai Castelli Romani.

Il peggioramento de maltempo della notte scorsa ha costretto i vigili del fuoco a rispondere a numerose chiamate inoltrate per scantinati e strade allagate, alberi caduti e ponti bloccati, da Ostia a Portuense, mentre è toccato alla polizia stradale soccorrere una donna rimasta intrappolata nell'auto nel sottopasso invaso dall'acqua lungo la via Pontina, all'altezza di Pomezia.

L'acquazzone accompagnato da forti raffiche di vento, con punte di 80 km/h di velocità, ha mandando letteralmente in tilt diverse zone di Ostia, tra strade chiuse, traffico rallentato, collegamenti precari, tabelloni e alberi abbattuti senza mancare qualche auto parcheggiata, da via Corrado del Greco a via Danilo Stiepovich.

Un grosso eucalipto è precipitato anche in via Canale della Lingua, dove la settimana scorsa un operaio del Servizio giardini è stato colto da infarto durante i lavori di rimozione e messa in sicurezza.

Allagamenti e traffico in tilt anche a Spinaceto e su via Portuense, dove la strada si è allagata all'altezza del ponte di via Majorana, a piazzale della Radio e Trastevere, dove chi aspettava il bus, impossibilitato ad avvicinarsi per le auto in sosta selvaggia, ha dovuto guadare pozzanghere grosse come laghetti, come testimoniato dal video a seguire.

Una nottata difficile per parecchi, seguita da una mattinata di tregua con qualche raggio di sole concessi alla domenica ecologica, e i romani ricorsi ai mezzi di trasporto pubblico, a quanto pare impreparati ad accogliere il fiume umano riversato sulle banchine delle linee metro A, B/B1, ma se vi siete trovati stipati in uno dei vagoni (carri bestiame) sapete bene di cosa parlo.

In ogni caso continua a piovere e dopo un primo assaggio di rovesci di forte intensità, conviene fare attenzione anche alle possibili grandinate, alla frequente attività elettrica e le forti raffiche di vento paventate da un maltempo imprevedibile e l'estensione dell'allerta a lunedì 17 novembre 2014.

Il Centro Funzionale Regionale rende noto che il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un'estensione di Avviso di condizioni meteorologiche avverse che prevede dal pomeriggio di domani, 17 novembre 2014, e per le successive 12-18 ore sul Lazio: precipitazioni anche a carattere di rovescio o temporale. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento. Dal mattino di domani, 17 novembre 2014, e per le successive 18-24 ore, si prevedono altresì, in estensione dal pomeriggio sera al Lazio: venti forti dai quadranti meridionali, con locali raffiche ad intensità di burrasca.

Sulla base dei fenomeni previsti, della situazione meteo in atto e dello stato di saturazione del suolo, il Centro Funzionale Regionale ha emesso un'estensione di Avviso di Criticità idrogeologica ed idraulica regionale, valido dalla tarda mattinata del 17 novembre 2014 e per le successive 24 ore, valutando i seguenti livelli di criticità sulle Zone di Allerta della Regione Lazio:

In aggiornamento..

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 46 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO