Taxi & Botticelle a Roma: in strada con nuovo regolamento

Bottecelle, taxi, corsie referenziali roma

Dopo aver bollito nel pentolone per troppe sedute, un’infinità di emendamenti e ordini del giorno, la delibera 67 sul nuovo regolamento dei taxi della capitale è finalmente pronta, ma sarà la pozione adatta a lenire la mobilità di questa città?

Tra gli ingredienti, trasparenza del servizio, prenotazioni agevolate da un numero unico 060609 potenziato e colonnine in ogni parcheggio taxi, lotta all'abusivismo, aumento delle corsie preferenziali, incentivi per gli operatori, ma anche occhi di drago e ali di pipistrello.

Ovvero.. scontrino automatico, codice ‘etico’ di comportamento, abbigliamento “consono”, controlli a campione sui tassametri, test periodici anti-alcol e anti-droga, e per le vetture NCC (noleggio con conducente) anche obbligo di stazionare nell autorimesse autorizzate e nuovi moduli di accesso alle Ztl.

Le tariffe al momento restano invariate, ma regolate da nuovi criteri di adeguamento per il futuro (costi di gestione, inflazione, indici Istat), vincolati all’approvazione della Commissione capitolina Trasporti, mentre i turisti che arrivano e partono dall’aeroporto, grazie agli accordi previsti con le diverse compagnie aeree, potranno prenotare e pagare le corse insieme al volo.

Dai cavalli motore delle auto bianche a quelli delle botticelle, nuove regole di condotta in strada arrivano anche per i vetturini delle carrozzelle romane, che per non rischiare il ritiro della licenza, saranno obbligati a portare una divisa ed esporre in modo visibile le tariffe orarie, tanto per iniziare.

Dovranno viaggiare solo su percorsi protetti, non circolare con temperature oltre i 35 gradi e comunque sottoporre a controlli periodici i cavalli, iscritti ad un apposito registro anagrafico. Insomma la pozione per la giungla d'asfalto è pronta e polemiche a parte, ora non rimane che saggiarne gli effetti.. ovviamente i primi che lo fanno avvertono tutti gli altri ..

  • shares
  • +1
  • Mail