Richard Gere riceve la Lupa Capitolina in nome del Tibet


"In Campidoglio ho consegnato la Lupa capitolina all’attore americano Richard Gere. Con questo premio abbiamo voluto dare un seguito alla strada intrapresa qualche anno fa che ci lega al popolo tibetano, strada iniziata con il conferimento della cittadinanza onoraria al Dalai Lama".

Firmato Gianni Alemanno, direttamente dal suo blog. In un Campidoglio che sembrava Cinecittà dei tempi d'oro, ha poi aggiunto: "Gere riceverà il Marc'Antonio d'oro per la sua straordinaria carriera di attore, ma oggi è stato premiato per il suo impegno alla causa del Tibet e per la sua lotta affinché vengano dati a questo popolo tutti i diritti umani che merita. Abbiamo di fronte un uomo che ha creato un ponte con i valori umani che lo hanno portato a incontrare e difendere una delle più grandi e antiche tradizioni del mondo: il buddismo tibetano. Consegniamo la Lupa capitolina a Gere proprio per questo suo impegno affinché il Tibet veda riconosciuti i propri diritti".

Gere dal canto suo è stato come sempre squisito, dispensando abbracci a tutte le sue fan: "Sono sopraffatto dagli eventi. - ha dichiarato - E' sempre un piacere essere qui a Roma ed è un piacere aver ritrovato il sindaco, persona molto sensibile alle tematiche del popolo tibetano. Per questo è con gioia che accetto questo riconoscimento. Mi dispiace non aver potuto portare con me mio figlio di 11 anni. Roma è la sua città preferita".

Un bel matrimonio civile quindi, tra Roma e l'American Gigolò Zen. Come fu quello per il Dalai Lama. A chi storce il naso per questo genere di cerimonie, credo si possa dire che sono meglio del silenzio sul dramma che sta vivendo il popolo tibetano. Anzi, c'è da essere fieri di condividere la nostra cittadinanza romana per questo.

La sesta edizione del Festival Internazionale del Film di Roma si chiude quindi con il divo americano, che oltre ai premi, promuove Days of Heaven, il secondo film di Terrence Malick che per primo offrì all’attore un ruolo da protagonista.

Foto da Alemanno 2.0

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: