Atac: le deviazioni della settimana dal 7 al 13 novembre 2011

traffico capitale

Dopo aver tirato un sospiro di sollievo nel weekend, minacciato da un maltempo che non c’è stato, questa settimana che inizia comunque sotto la pioggia che inzuppa e intasa, per la mobilità parte subito in quarta con il doppio sciopero dei mezzi di trasporto pubblico.

Una doppia astensione dal lavoro, a carattere nazionale per 24 ore e a carattere locale solo per 4, che però assicura di coinvolgere i lavoratori Atac, Cotral, Roma Tpl e Roma Servizi per la Mobilità che aderiscono a USB Lavoro privato, dalle 8.30 alle 17 e dalle 20 a fine servizio, di Faisa Cisal Atac dalle 8.30 alle 12.30, e di Cotral dalle 12,30 alle 16.30.

In sintesi, oggi dalle 8.30 alle 17 e poi dalle 20 a fine servizio, non saranno garantite le corse di bus (anche quelli extraurbani della Cotral), tram, metro e ferrovie urbane Roma Lido, Termini Giardinetti e Roma Civita-Castellana-Viterbo, mentre i varchi delle zone a traffico limitato del Centro storico e di Trastevere restano in-attive, e nella notte tra domenica 6 e lunedì 7 novembre sono sempre possibili disagi per i bus notturni.

Con un occhio al traffico e uno alla deviazioni, questa mattina dalle ore 9 alle 13, anche una manifestazione statica in piazza Santi Apostoli, in caso di occupazione di via Cesare Battisti, rischia di essere causa di temporanei rallentamenti, deviazioni e/o fermi a vista per le vetture delle linee H, 40, 60, 64, 70, 117, 170 e 110 Open che transitano in zona.

Inoltre, dopo lo sgombero burrascoso dell'ex deposito Atac 'Sestilio Ninci', in via della Collina Volpi, occupato da tre movimenti per il diritto all'abitare (Action, Blocchi precari metropolitani e Coordinamento cittadino per la lotta alla casa), e un corteo autorizzato di protesta in risposta, questa mattina a dispetto dell'ordinanza sui cortei, la città (e il quartiere Garbatella) rischia di doverne accoglierne uno non autorizzato a sorpresa.

Anche gli studenti si preparano ad una settimana di protesta che parte con il flashmob di oggi in piazza Montecitorio "Il governo è alla frutta" con tanta macedonia gratis, e la frutta avanzata da donare alla Caritas.

Lunedì mattina anche il servizio tram delle linee 5, 14 e 19 non è attivo, e come è già successo altre volte viene sostituito da navetta, nel tratto tra largo Preneste e periferia, mentre la chiusura di via della Maglianella devia i bus della linea 028 per via di Boccea e via Cornelia.

Lo scorso 5 novembre 2011 la sperimentazione delle Corsie preferenziali per le due ruote è terminata, il passaggio di veicoli è risultato troppo basso per una significativa incidenza sulle problematiche del traffico quindi non sarà prorogata, ma fino al 13 novembre il passaggio su dette corsie dai 'non più autorizzati' motociclisti non sarà sanzionato.

Nuove regole anche per l'accesso all'anello ferroviario, che con l'ordinanza del Sindaco numero 245 dello scorso 28 ottobre, stabilisce che sino al 31 marzo 2012 gli autoveicoli a benzina "Euro 1", quelli diesel "Euro 2", i ciclomotori e i motoveicoli "Euro 1" non possono entrare nell'Anello Ferroviario, dal lunedì al venerdì.

Martedì pazzerello inizia con il sole e nel pomeriggio ci vuole l'ombrello .. tanto che le forte piogge allagano il Grande Raccordo Anulare chiudendo provvisoriamente lo svincolo in direzione Gregna-Sant’Andrea (km 43,000) in carreggiata esterna, che richiede l'intervento delle idrovore e dei mezzi di pronto intervento dell’Anas.

A partire dalle ore 8 di mercoledì 9 novembre, la riqualificazione di via del Teatro Marcello sposta i capolinea delle linee 715 e 716 verso piazza Venezia, posizionati a trespolo dopo la scalinata dell'Aracoeli. In direzione Bocca della Verità, la fermata in via del Teatro Marcello per le linee 30, 44, 44F, 63, 81, 85, 87, 130, 160, 170, 175, 271, 628, 630, 715, 716, 780, 781, C3, H, n3, n8, n9 e n19 resta invece spostata in avanti e posizionata a trespolo dopo via di Montanara.

Mercoledì dalle 10 alle 13, anche una manifestazione nei pressi del ministero dell’Istruzione, in Largo Bernardino da Feltre, come di consueto, in caso di occupazione di viale Trastevere, rischia di limitare o deviare il percorso delle linee 3bus, H, 8, 44, 75, 115 125 e 780.

A causa della caduta di materiale dal cantiere della A24, via Andriulli è chiusa in direzione di via della Serenissima, e deviate su percorsi alternativi le linee 542 e 544, mentre il traffico della zona rallenta anche le linee bus: 61, 163, 211, 309, 443, 450 e 541 di Atac e la 449 di Roma Tpl.

In giornata qualche noia è ricaduta invece sui passeggeri della ferrovia urbana Termini-Giardinetti, temporaneamente interrotta sulla tratta Centocelle-Giardinetti a causa di agitazioni non autorizzate degli operai Atac, mentre lo sciopero bianco dei macchinisti della metropolitana ha chiuso ed evacuato la fermata Termini, gettando i passeggeri del metrò nel vero caos, tanto da spingere il Codacons a presentare "un esposto alla Procura della Repubblica di Roma".

Giovedì un incidente mortale tra mezzi privati ha chiuso via Salvatore Pincherle deviando le linee bus 23, 670 e 770 in via della Vasca Navale, e fino all’11 novembre, un set cinematografico in piazzale San Pietro e Paolo continua invece a far cambiare percorso alla linea 767 scolastica, facendola transitare in viale San Pietro e Paolo e via Eufrate.

Venerdì 11-11-11 per la mobilità parte infausto, con livelli di pm10 oltre i limiti e condizioni meteorologiche favorevoli al ristagno degli inquinanti in atmosfera, che bloccano la circolazione dei veicoli inquinanti dalle 7.30 alle 20.30 nella “Fascia verde”.

Nella mattina di sabato una voragine in via Roverbella a Labaro devia il percorso della linea 039 diretta al capolinea di Saxa Rubra, dove tra via Valbondione altezza via Bisuschio e via Flaminia, i bus percorrono la stessa via Valbondione, via Gemona del Friuli, via Osnago e via Bellagio.

Altra voragine in via Borgosesia, zona Casalotti, devia il percorso delle linee 025 e 146, che da via di Casalotti deviano su via di Santa Seconda e via della Cellulosa, per poi tornare su via di Casalotti.

Sabato mattina si consuma anche un nuovo episodio di violenza sulla linea 501 on the road su via Prenestina, dove tra controllori Atac sono stati aggrediti da altrettanti cittadini cinesi sorpresi senza biglietto.

Per domenica 13 novembre, oltre alla consueta chiusura di via dei Fori Imperiali con i bus deviati sino alle ore 18 circa sono deviati sugli itinerari dei giorni festivi, a causa dei lavori di manutenzione alla rete elettrica dei tram tra via Nomentana e viale Regina Margherita, le linee 90 e 90D effettuano le corse con bus, mentre i tram della linea 19 provenienti da piazza dei gerani limitano il percorso in piazza di Porta Maggiore, proseguendo il percorso per piazza Risorgimento con bus navetta.

Dalle scorse settimane anche il concorso pubblico nella caserma dei Carabinieri di via di Tor di Quinto, fino a lunedì 17 novembre 2011 (esclusi i giorni 31 ottobre, 7 novembre, sabati e festivi), continua ad intensificare il servizio feriale della linea bus 32, con almeno 4 vetture in più nella fascia oraria 7.30-11, e altre 4 per il deflusso dalle 12 alle 15, così come è possibile che alcune corse transitino direttamente su lungotevere Maresciallo Diaz, senza passare davanti al Ministero degli Affari Esteri.

Sul fronte dei cantieri invece, dalle 23.00 di lunedì 7 alle 04.00 di martedì 8, la galleria Galleria Giovanni XIII, tra Via della Pineta Sacchetti e Viale Antonino di San Giuliano in direzione Stadio Olimpico, resta chiusa per lavori di pulitura.

Per la stessa ragione, dalle 23.00 di martedì 8 alle 06.00 di mercoledì 9, conviene tenere conto anche della chiusura notturna della Tangenziale Est, tra Viale dello Scalo San Lorenzo e Via della Batteria Nomentana, in entrambe le direzioni, comprese le rampe di immissione.

Ci vuole ancora tempo invece per vedere la fine del cantiere che sta realizzando il Corridoio del trasporto pubblico Eur Laurentina – Tor Pagnotta, e liberarci delle relative modifiche alla circolazione.

A proseguire è anche la deviazione del percorso della linea n9 lungo via dell’Annunziatella su richiesta degli stessi residenti nella zona per limitare il disturbo provocato dal transito notturno delle vetture, così i bus provenienti dalla stazione metro Laurentina seguono il normale itinerario sino a piazzale del Caravaggio, quindi proseguono per via Andrea Mantegna, deviano per via Tommaso Odescalchi e seguono per largo Benedetto Bompiani, prima di riprendere il normale itinerario.

In senso inverso, provenendo dalla stazione Termini, giunti in largo Benedetto Bompiani, deviano su via Tommaso Odescalchi, via Andrea Mantenga, e seguono per piazzale del Caravaggio per riprende il normale percorso.

Dopo la riapertura della tratta Termini-Arco di Travertino della linea A della metropolitana, proseguono fino ad aprile 2012 i lavori della nuova Linea C nella stazione di S. Giovanni, di conseguenza dalla domenica al venerdì, la Linea A della metro continuerà ad effettuare l'ultima corsa alle ore 21.00.

A partire dalle 21.00 il servizio rimane quindi sostituito dalle due linee bus MA1 Battistini-Arco di travertino e MA 2 Flaminio-Anagnina, con fermate in prossimità delle stazioni metro ad eccezione della stazione Spagna, servita dalle fermate a p.zza Barberini e Porta Pinciana. Il sabato la Linea A effettua servizio regolare (5,30 1,30), mentre per ulteriori informazioni e modifiche sul servizio sostitutivo, è attivo il numero unico 06.57003.

L’evento dalle 8 alle 18, chiude quindi per circa un chilometro del lungomare di ponente la circolazione alle vetture deviando il traffico sulla parallela del lungomare, da corso Duca di Genova al Porto.

Dalle scorse settimane ereditiamo anche i nuovi servizi di assistenza alla clientela disponibili alla biglietteria della Stazione di Prima Porta della Ferrovia Roma-Viterbo, dove acquistare anche le Metrebus card, che estende il limite d’età per godere delle agevolazioni regionali da 25 a 30 anni.

Stessa cosa sulla linea A della metropolitana, dove oltre all'esposizione di storie di “nuovi romani”, continua la Copertura radiomobile della Metropolitana di Roma, in fase di test in alcune ore della giornata, nelle stazioni della Metro A di Spagna, Barberini e Repubblica, grazie all’accordo stipulato con gli operatori di Telecom Italia, 3 Italia, Vodafone e Wind.

Per gli abbonati Atac prosegue anche le sperimentazioni del progetto WiParking, per prenotare il parcheggio nelle autorimesse private direttamente on-line, e ViviFacile/Tpl per viaggiare “più informati” sui mezzi di trasporto pubblico.

Chi viaggia sui bus che partono e tornano dal deposito di mezzi di Tor Pagnotta, continuerà ad approfittare delle fermate extra che questi effettuano anche nel percorso tra la rimessa e il capolinea, tra le 4 e le 7 del mattino, e dalle 20 all’1 di notte.

A contraddistinguerli anche la numerazione, L01 Tor Pagnotta-stazione Laurentina MB; L02 Tor Pagnotta-Eur/piazzale Nervi; L03 Tor Pagnotta-Colombo/piazza Rufino; L04 Tor Pagnotta-stazione Ostiense; L05 Tor Pagnotta-Eur/piazzale Agricoltura; L06 Tor Pagnotta – Artco di Travertino MA; L07 Tor Pagnotta – piazza Venezia; L08 Tor Pagnotta – Stazione Termini, che al ritorno cambia rispettivamente in L10, L20, L30, L40, L50, L60, L70 e L80.

A tutti ricordo inoltre, che on line sul sito dell’agenzia della mobilità di Roma trovate anche le mappe e gli orari delle Zone a Traffico Limitato diurne e notturne, mentre in quello di Atac, l’elenco dei presidi sulle corsie riservate dove si concentrerà principalmente l’attività degli ausiliari Atac e Roma TPL.

Per il resto, al solito, invito tutti a seguire gli aggiornamenti di ora in ora, contribuendo con le proprie info ed ‘esperienze sul mezzo’, sempre tanto preziose.

  • shares
  • +1
  • Mail