It taxi: la risposta via app a Uber e Car Sharing

Più di 10mila veicoli in 40 città d’Italia, per i taxi è tempo di novità dopo la lunga fase beta di sperimentazione.

promoApp

Un'applicazione per smartphone che ha preso il via definitivamente qualche settimana fa e sembra stia andando piuttosto bene. E' la risposta dei tassisti (romani soprattutto, con 3570 in prima fila) ai nuovi rivali del web, ma tutto sommato, è soprattutto un altro modo di prendere il taxi.

A Roma e in tutta Italia, dopo due anni di versione Beta ora finalmente i radiotaxi dell’omonima Associazione italiana sono collegati in network. Questo per il cliente si traduce in un grande guadagno in termini di qualità di servizi in mobilità.

Parliamo di IT Taxi, una app gratuita, per Android e per iOS. E’ più facile in questo modo richiedere un taxi, il Gps, il pagamento con Paypal ed è possibile valutare la funzionalità di quanto richiesto, mentre dall’altro lato, i tassisti con l’Uri, potranno comprendere quanto è soddisfatto il cliente e, in qualche caso, cercare di “correggere il tiro”.

IT Taxi esiste da tempo ma solo ora è diventata una app funzionante al cento per cento e utilizzabile costantemente. Il suo arrivo, nonostante ci siano delle soluzioni simili in altri settori, in Italia potrebbe essere in grado di allargare la rosa di possibilità per il trasporto privato, in un’epoca in cui è la tecnologia a farla da padrone.

Potranno usarla i professionisti e permette di prenotare, pagare e giudicare con velocità inedita dei servizi che ci sono sempre stati. Insomma, nulla viene aggiunto o sottratto, ma tutto viene migliorato. Un nuovo modo di chiamare il taxi e gli utenti sembrano piuttosto soddisfatti.

Per scaricarla, basta andare sull’App Store o su Google Play e il funzionamento consiste nel mettere in connessione i radiotaxi delle città principali, tra le quali Roma. L’utente tramite il Gps viene individuato e può partire la richiesta di passaggio.

A questo punto viene comunicata sigla e tempo di attesa. Al termine della corsa, il pagamento avverrà in automatico tramite carta di credito e la ricevuta arriverà per mail. Si possono già prevedere degli abbonamenti con fattura e il costo delle corse è identico.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 9 voti.  

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO