Pedonalizzazione Tridente: nuovi varchi, viabilità e Ztl, vietato anche alle due ruote

La nuova pedonalizzazione del Tridente, parte il 20 ottobre con cinque nuovi varchi, Ztl e viabilità, in strade del centro vietate anche a moto e ciclomotori dei non residenti.

Dai primi progetti (video) ad oggi, dopo la chiusura al traffico di piazza di Spagna, via Condotti e piazza Mignanelli dello scorso agosto, i lavori di riqualificazione di via del Babuino e le modifiche alla viabilità costati al Campidoglio 1 milione e 744 mila euro, la rivoluzione pedonale paventata per la mobilità del Tridente mediceo avanza.

Una rivoluzione della viabilità che parte ufficialmente dal 20 ottobre, con la settimana di sperimentazione appena iniziata, anticipando addirittura di un mese la chiusura dei 5 nuovi accessi in via di Ripetta, via Capo le Case, via Condotti, via dei Pontifici e la salita di San Sebastianello, presidiati dai vigili fino al 7 gennaio 2015, ovvero sino all'entrata in funzione dei nuovi varchi automatici della Ztl "A1", attiva dal lunedì al venerdì, dalle ore 6.30 alle 19, il sabato dalle ore 10 alle 19.

Nuove chiusure che estendono la mini Ztl del cosiddetto “Tridentino” all'area tra via Ripetta e passeggiata di Ripetta e la zona compresa tra via della Mercede e via del Tritone, con accesso e sosta consentiti soltanto ai titolari di permesso Ztl A1 e a categorie speciali (mezzi pubblici, servizi di emergenza, portatori di handicap,veicoli per cerimonie religiose, lavoratori notturni ...) che trovate elencati alla fine di questa segnalazione.

Un tridentino vietato anche a tutte le moto e i ciclomotori dei non residenti e non autorizzati, in sintesi molti di quei 23.600 che rappresentano il 43% degli spostamenti privati all'interno delle Mura Aureliane, mentre resta imprescindibile per tutti il divieto a quei 4 tempi Euro 1, già banditi dalla fascia verde di Roma sin dal 31 marzo 2014, per i trasgressori la multa sarà di 80 euro.

Ai margini del Tridente, si trovano gli stalli che le due ruote che non sono in possesso del permesso A1:
20 stalli in Santa Maria in Via,
30 in via Capo le Case,
15 in via Francesco Crispi,
45 in via delle Vergini,
25 in via Ferdinando di Savoia
50 in via Zucchelli all'interno del depositi Ama e fruibili dalle 6.30 alle 20.30, 70 sulla rampa di via Gabriele D'Annunzio (lato Porta del Popolo)
33 in piazza Trinità dei Monti.

Per i ciclomotori di residenti e quelli in possesso di stallo privato (box, garage, stalli interni a cortili, androni o palazzi), ci sono 37 nuovi stalli in via delle Convertite e 25 sulla rampa di via Gabriele D'annunzio (lato via del Babuino).

Nella prima isola ambientale di Roma Capitale, le regole di circolazione restano sostanzialmente invariate, fatta eccezione per i sensi di marcia invertiti su via del Gambero (tra piazza San Silvestro e via Condotti) e i percorsi tra via di Propaganda, via dei Due Macelli e via Capo le Case.

mappa_ztl_tridente

La sosta per i residenti sia stata stata ottimizzata, perdendo 50 posti auto su via del Babuino contro i 280 riservati tra via Ripetta, Passeggiata di Ripetta, lungotevere in Augusta, viale della Trinità dei Monti, piazza della Trinità dei Monti, via Gregoriana, viale Gabriele D’Annunzio e piazza Augusto Imperatore.

Un nuovo volto del tridente mediceo accolto in modo diverso da residenti, lavoratori e virtuosi delle passeggiate, come ieri ha avuto modo di appurare lo stesso sindaco Ignazio Marino a passeggio per le vie interessate, accolto dagli applausi do Feder Trek, promotore della Giornata del camminare, il sostegno dei commercianti e la contestazione dei residenti, anche se lui sembra convinto di avere dalla sua l'85% di questi.

Nei fatti, l'associazione di Via Condotti, commercianti e residenti del centro storico, hanno già messo in campo un pool di avvocati per fare ricorso contro la nuova viabilità, e le critiche non tardano ad arrivare da chi lamenta penuria di parcheggi e motorizzati che non hanno nessuna intenzione di pagare il permesso per la Ztl A1.

Questo, senza contare che l'estensione della zona interessata della Ztl A1 lascia senza permesso anche residenti e negozianti delle zone comprese tra via Ripetta e Passeggiata di Ripetta e tra via della Mercede e via del Tritone, però il 20 ottobre è alle porte, e il numero verde per far fronte alle richieste di permesso, che necessitano di un «un appuntamento concordato telefonicamente» non è ancora attivo. Possiamo scommettere sin da ora però, su quanto tempo il centralino impiegherà ad andare in tilt, e il caos che potrà generare salvando solo i veicoli esenti del divieto che trovate elencati di seguito.

    Veicoli esenti dal divieto di accesso e transito

    - persone con disabilità, munite di contrassegno speciale di circolazione
    - trasporto pubblico di linea e non di linea (taxi e NCC)
    - veicoli coinvolti in cerimonie religiose nei luoghi di culto interni alla ZTL A1
    - aziende/enti che svolgono servizio pubblico o attività di pubblico interesse
    - Forze di Polizia in servizio d’ordine pubblico
    - servizi di pronto intervento, soccorso ed emergenza (autorizzati dalla Polizia Locale di Roma Capitale)
    - trasporto di attrezzature per riprese cinematografiche autorizzate
    - veicoli a trazione esclusivamente elettrica

    Veicoli autorizzati con permesso ZTL

    - residenti e domiciliati in ZTL A1 (compresi i residenti e domiciliati nelle strade perimetrali con fabbricato interno all’area A1, in Via dell’Oca e Piazza del Popolo)
    - titolari di laboratorio artigianale sito nella ZTL A1
    - lavoratori notturni che svolgono attività lavorativa nella ZTL A1
    - proprietari di posto auto (garage o posto auto interno ai fabbricati) sito nella ZTL A1 (solo permesso di transito)
    - autorizzati all’accompagnamento di alunni di istituti scolastici con sede in ZTL A1 (permesso transito “scolastico”, esclusa sosta)
    - istituti di vigilanza per attività di vigilanza da svolgersi all’interno dalla ZTL A1
    - agenti e/o rappresentanti di commercio specificamente autorizzati
    - addetti alle installazioni e manutenzioni in situazioni di emergenza e/o contingenti

    Veicoli per trasporto e carico/scarico merci

    - autorizzati, con permesso ZTL Merci, alla distribuzione della stampa, per il trasporto dei medicinali, del pane fresco, dei valori con mezzi blindati o adibiti a servizio di corrispondenza – recapito, secondo la fascia oraria di accesso descritta sul permesso;
    - autorizzati, con permesso ZTL Merci, al trasporto di merci differenti da quelle di cui al precedente punto, con accesso fino alle ore 10.30 nelle strade interne alla ZTL A1, ferme restando sia le fasce orarie di accesso nella ZTL merci, sia le maggiori limitazioni sulle Aree Pedonali. Le operazioni di carico e scarico merci potranno essere svolte fino alle ore 11.30;
    - le operazioni di carico e scarico merci degli autocarri a trazione elettrica sono senza limitazioni di orario, ferme restando le maggiori limitazioni sulle Aree Pedonali.

    Ciclomotori e motocicli autorizzati

    ciclomotori e motocicli di proprietà o nella disponibilità (leasing o comodato d’uso) dei soggetti appartenenti alle categorie di autorizzati all’accesso in ZTL A1 (previo invio documentazione per inserimento targhe a permessiZTLA1@agenziamobilita.roma.it).

Foto | 06blog

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 186 voti.  

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO