Tempomateria: al Parco di Villa Doria Pamphilj, va in scena l’arte

Universi paralleli pronti a comunicare: due artisti con differenti esperienze e tendenze, insieme in una mostra.

tempomateria3

 

Pensieri in libertà che restano “imprigionati” in interessanti forma d’arte e attraversano, nello stesso tempo, la carriera di due artisti romani. Roberta Pugno e Roberto Marino. La prima nota per le sue tele e il secondo soprattutto per le sculture in ferro. Fino al prossimo 26 ottobre la Cascina Farsetti, all’interno del Parco di Villa Doria Pamphilj, farà da suggestiva location all’evento dal titolo Tempomateria, inaugurando tra l’altro la stagione espositiva 2014-2015.

tempomateria2

 

L’installazione è curata dall’associazione Ipazia Immaginepensiero con il patrocinio di Roma Capitale. Un “racconto” per opere d’arte che parte dagli Anni Ottanta, per arrivare fino ad oggi. Tra tavole, immagini e sculture sembra che le opere dialoghino con l’esterno e il giardino, creando un linguaggio speciale che il visitatore percepisce.

tempomateria

 

I due artisti si incontrano anche se utilizzano tecniche differenti. Lei si distingue per lo slancio gestuale del colore, tra linee e scritture e presenze umane indistinte. Lui ama le forme geometriche raffinate ma rigorose e il suo must è la monocromia.

tempomateria4

 

Insieme alla mostra saranno presenti appuntamenti musicali e le opere di Mirna Manni,Paolo Camiz e Armando Pelliccioni, ospiti nell'adiacente Casalino Farsetti.

Gli orari della mostra vanno da lunedì-venerdì 10.00-13.00, sabato 10.00-20.30, domenica 10.00-19.00.
Ecco gli eventi collaterali da seguire: 
 
Programma:

Sabato 11/18/25 ottobre, ore 18.00: Gli artisti danno lettura in diretta delle loro opere
 
Sabato 11 ottobre, ore 19.00: In occasione della Decima giornata del contemporaneo 2014 e in collaborazione con l’ Amaci, Associazione musei d’arte contemporanea italiani, le note del violoncello di Marco Algenti danzeranno tra le opere di Roberta Pugno, insieme alla voce recitante di Emma Marconcini.
 
Sabato 18 ottobre ore, 19.00: Le sonorità di Oscar Bonelli, con strumenti persiani, tibetani, indiani e dalla voce, incontrano le sculture di Roberto Marino.
 
Sabato 25 ottobre ore 19.00: Suoni e ritmi di donne tra le immagini, con Lucia Ianniello alla tromba e al flicorno e Giuditta Santori al sanze,al tampura e alle percussioni etniche
 
Per tutta la durata della mostra nel Casalino Farsetti saranno ospiti dell’Associazione Ipazia Immaginepensiero Onlus Paolo Camiz, scultura; Mirna Manni, ceramica; Armando Pelliccioni, pittura.

  • shares
  • +1
  • Mail