Street control a Roma: multe a raffica e guerra a sosta selvaggia da metà ottobre

La nuova tecnologia street control in dotazione alla Polizia Municipale di Roma, è pronta ad entrare in funzione 24 ore su 24, con multe a raffica

Per le multe emesse dagli occhietti sempre attivi di tutor autostradali, telepass e varchi Ztl c'è ancora tempo, mentre ad affiancare gli Autovelox della campagna di repressione dell'alta velocità “Andate piano", saranno presto i nuovi street control in dotazione alla Polizia Municipale di Roma, che hanno già dichiarato guerra alla sosta selvaggia.

Da metà ottobre la piccola flotta di veicoli e agenti (10 auto e 30 vigili) addestrata all'utilizzo della tecnologia di ultima generazione, è infatti pronta ad entrare in azione 24 ore su 24, sfruttando la capacità delle telecamere dotate di di infrarossi di fotografare targhe anche di notte.

Con la telecamera montata direttamente sull’auto, il computer a bordo che registra le targhe, e il collegamento con il database della motorizzazione civile pronto ad effettuare controlli su assicurazione e permessi vari, da quelli per gli invali alla Ztl, la multa in un attimo arriva direttamente a casa, senza passare per l'ufficio e i papiri di carta della burocrazia.

«In un minuto di tempo un vigile a piedi con il taccuino scrive un verbale, nello stesso tempo il sistema street control prepara sei multe»

Una 'rassicurazione' che arriva dal vice comandante dei vigili urbani, Raffaella Modafferi, che coordina le operazioni sotto la direzione del comandante Raffaele Clemente, e dal test effettuato al centro della capitale, ripreso e condiviso dal Corriere (nel video).

Un sistema rapido in grado di effettuare 'controlli in movimento', ed emettere una raffica di multe a chi persevera in divieto di sosta, in doppia fila, sulle strisce pedonali, magari sui binari del tram, e ovunque crei intralcio al traffico.

«Lo scopo dell’operazione è di rendere più efficiente il sistema delle multe, restituire il decoro ed educare alla legalità»

oltre ovviamente 'far cassa', continuando a raccogliere le segnalazioni social dei cittadini sui punti più critici da controllare (come se da soli li ignorassero), come ormai accade da mesi attraverso twitter, all’indirizzo @plromacapitale o direttamente allo 0667691.

  • shares
  • Mail