Bus turistici nel cuore della Capitale? No, grazie

Un'altra battaglia infinita. La guerra per dire "no" ai bus in giro per il centro di Roma. La vinceremo?

ibusneltraforo2


 

Niente da fare, la lotta è sempre più serrata ma il blocco ai bus turistici all’interno del perimetro del centro storico potrebbe presto diventare realtà. Speriamo di non vedere più certe scene.

Il I Municipio si è detto contrario alla possibilità di continuare a permettere il transito a questi mezzi di trasporto, ingombranti e inquinanti e il presidente Sabrina Alfonsi, ha avanzato anche una proposta alternativa:

“Facciamoli fermare sul Raccordo anulare. Stiamo lavorando per una città più vivibile e vogliamo alzare il livello dell’offerta turistica”.

Bisognerebbe pensare a nuovi parcheggi che permettano la sosta, come hanno chiesto anche i firmatari della delibera che sono Annalisa Secchi del Pd, Jacopo Argilli di Sel e Nathalie Naim della Lista civica Marino.

Il nuovo piano pullman del Campidoglio, dunque, ha incassato una risposta negativa e senza troppi giri di parole. La salute dei cittadini e il bisogno di proteggere una città dove il livello di inquinamento va tenuto sotto controllo costantemente, sono solo due dei motivi per i quali il no è giunto secco. E’ stata, a tal proposito, votata una delibera dalla quale viene fuori la contrarietà al transito e alla sosta delle vetture in tutto il Municipio Roma Centro. La tutela ambientale viene prima di tutto, senza dimenticare che l’area è tutt’ora Patrimonio Unesco.

La stessa Sabrina Alfonsi, ha continuando dicendo:

«Stiamo lavorando per una città vivibile. In questa visione non è possibile che i bus turistici arrivano nel centro storico. Noi pensiamo che si debba tornare al piano del Giubileo che prevedeva che i torpedoni si fermassero al raccordo. In un momento come questo in cui si chiedono sacrifici ai residenti e si pedonalizzano piazze importanti dobbiamo dare un segnale. Ci sono zone invece che possono avere un beneficio dal loro arrivo e possono essere rivitalizzate. Il nostro obiettivo è alzare il livello dell’offerta turistica»

.

  • shares
  • Mail