Sciopero Atac e trasporto pubblico: stop 24 ore 1° ottobre 2014

Atac ha indetto il suo prossimo sciopero per le 24 ore del 1 ottobre 2014, seguita dal grosso del trasporto pubblico di Roma e lazio, mettendo a rischio il servizio del sui trasporto pubblico locale e regionale.

sciopero Atac 1 ottobre 2014

Domani, lunedì 15 settembre 2014 ad inaugurare una nuova settimana di settembre e il 'temuto' ritorno sui banchi di scuola, provvede lo sciopero del trasporto pubblico indetto da Roma Tpl Scarl, Sotram Srl, Sap Srl, Fonti Autoservizi Srl, Troiani Autoservizi Srl, con l'aggiunta della Soc. Mauritius, Trotta Bus e Roma Bus.

Una folla di aziende alle quali è affidato il disastroso trasporto pubblico della capitale, pronto a non garantirne il servizio, ma parecchie noie ai passeggeri, per 4 ore, dalle ore 8.30 alle pre 12.30.

Nel caso qualcuno fosse preoccupando per la mancanza di Atac nel gruppo, tengo a precisare che la municipalizzata del trasporto pubblico romano questa volta non aderisce alla protesta sindacale, ma lo farà molto presto e con 24 ore di astensione al lavoro, pronte a fermare linee bus, tram, metropolitane, ferrovie regionali insieme a tutto il suo personale.

24 ore di sciopero del trasporto pubblico locale, indetto dai sindacati Usb Lavoro Privato di Atac SpA per mercoledì 1 ° ottobre 2014, nel rispetto delle consuete fasce di Garanzia, quindi dalle ore 8.30 alle 17.00 e dalle ore 20.00 a fine servizio.

A seguirla, negli stessi orari, non ci hanno messo molto anche i sindacati Usb di Roma Tpl Scarl, Sotram Srl, Sap Srl, Fonti Autoservizi Srl, Troiani Autoservizi Srl, Mauritius Autotrasporti, Ronabus Srl, Trotta Bus Service, insieme a Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti e Faisa-Cisal per Roma Tpl scarl, Cotri.

Al resto dei trasporti del Lazio, nello stesso giorno, ma solo dalle ore 11.30 alle ore 15.30, provvedono a scioperare anche Ugl-Autoferrotranvieri per Società pubbliche e private del Tpl Lazio e Ugl per Cotral SpA.

Al momento è stata invece dall'Ugl la protesta regionale di 4 ore programmata dalle ore 11.30 alle 15.30.

La speranza, come al solito è che ci ripensino anche gli altri, in caso contrario c'è anche quella che la segnalazione anticipata consenta a molti di voi di aggiornare l'agenda degli spostamenti, avendo il tempo di spostare appuntamenti importanti, organizzare soluzioni di trasporto alternativo o procacciarsi lettura, musica o altro per ingannare la lunga attesa alla fermata.

Via | CGS
Foto | 06blog

  • shares
  • Mail