Caos Fiumicino: dall'allarme bomba allo sciopero, aerei oltre il muro del suono (video)

Giornate difficili per i viaggiatori nello scalo romano di Fiumicino, oggi per l'allarme bomba e i boati di due caccia militari oltre il muro del suono, dal 15 al 22 settembre 2014 per i voli cancellati dallo sciopero dei piloti di Air France.

Anche il cielo terso e assolato sa regalare visioni preoccupanti a Roma, soprattutto quando, con i tempi che corrono, i bagnanti delle spiagge del litorale di Ostia e Fregene si ritrovano ad avvistare due caccia militari sui cieli del litorale (video), mentre l'onda d'urto degli stessi, con boati tanto forti da far tremare i vetri, avrebbe spaventato parecchi cittadini di Roma, provincia, dai Castelli al viterbese, pronti a segnalare i rumori simili ad esplosioni alla centrale dei Vigili del Fuoco.

Sembra che anche i sismografi abbiano registrato una scossa di terremoto, a causa di questi due boom sonici.

Boati che (a quanto pare) sarebbero da imputare ai due Euroflighter costretti a superare il muro del suono a bassa quota per intercettare rapidamente, e poi scortare sino all’Aeroporto Internazionale Leonardo da Vinci di Fiumicino, l’aereo A320 della libanese Middle East Airlines in volo da Ginevra a Beirut, che giunto nei cieli italiani avrebbe lanciato una richiesta di soccorso per il ritrovamento a bordo di un bagaglio sospetto, non appartenete a nessuno dei passeggeri.

Dopo l'atterraggio di emergenza, eseguito per ragioni di sicurezza intorno alle ore 14.00, l'aereo che batte bandiera libanese è stato parcheggiato in una piazzola remota, distante dai terminal, e dopo l'allontanamento di passeggerei e membri dell’equipaggio, sono seguiti i controlli dei reparti antiterrorismo della Polizia di Frontiera di Fiumicino, insieme alle squadre dei Vigili del Fuoco e delle forze di Polizia, bloccando rifornimenti, decolli e atterraggi.

Un fuori programma anche per i poveri passeggeri dello scalo aereo romano, costretti a fare le spese di controlli e ritardi, che purtroppo però si prefigura come una sorta di antipasto al caos promesso dallo sciopero dei piloti di Air France, in programma da lunedì 15 al 22 settembre.

Sciopero che promette di fermare il 60% dell'operativo della compagnia francese, e all'aeroporto di Fiumicino per ora sembra aver già cancellato 9 voli tra arrivi e partenze.

Nello specifico, nella sola giornata di domani risultano cancellati 4 voli per Marsiglia, Tolosa e Parigi, e 5 in arrivo dalle stesse destinazioni, che dirotteranno i passeggeri su altri voli, con tutto quello che ne consegue.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail