Fries apre a San Pietro: patate fresche, fritte espresse, in cartoccio da gourmet

Fries, delicious potatoes apre a San Pietro, offrendo cartocci gratis di patatine fresche, tagliate a mano, fritte espresse in olio sempre pulito, servite con parecchie salse e dissetate da birre artigianali dedicate.

Fries - cartoccio e birra

La passione per la patatine fritte, croccanti fuori e fragranti dentro, si spinge ben oltre le differenze di classe, palato o dieta, soprattutto quando l'ingrediente principale è genuino ed appetitoso, di origine italiana e agricoltura integrata (bassissimo utilizzo di pesticidi), tagliato a mano e fritto fresco in olio controllato.

Una ricetta semplice e gustosa, contesa da Francia e Belgio sin dalla metà dell'800, trasformata in street food do gourmet anche da “Fries, delicious potatoes”, patatineria-friggitoria di patatine fresche, nata dagli imprenditori Francesco Ghislandi (ristoratore e proprietario del locale Pomodori Verdi Fritti), e Domenico Sciarria (tra i maggiori produttori e distributori di patate italiane ad agricoltura integrata), approdata nella capitale lo scorso giugno con una sfiziosa anteprima da spiaggia che si prepara ad aprire in zona San Pietro.

Fries - patate a filiera corta

Se durante l'estate non avete approfittato dell'assaggio al Villaggio Mondiale sul Lungomare di Ostia (curvone - Piazzale Magellano), da domani l'annunciata e attesa apertura dello store in via di Porta Cavalleggeri 19, offre l'occasione di sgranocchiare parecchie patatine fresche, tagliate a mano, fritte in olio sempre pulito, servite con parecchie salse e dissetate da birre artigianali dedicate.

Fries prossima apertura San Pietro

Patate tagliate in formato chips e stick, fritte espresse e servite in cartocci riciclabili che mantengono calore e fragranza, ddi diverse misure (da €2,50 a €5,50), ma anche in versione Tornado, arrotolata in uno spiedino e fritta espressa.

Fries - formato cartocci

Una delizia fritta espressa, in friggitrici olandesi con filtraggio automatico dell'olio di arachide e controllo elettronico delle temperature di frittura, servita con 20 tipi di salse a scelta (la prima gratis e la seconda pagando un supplemento di 0,50 euro) tra cui 8 senza glutine e 5 vegane, prodotte in casa dalla giornalista e chef vegana Alessandra Rotili.

Fries - salse

Qui l'imbarazzo della scelta si spinge dal classico ketchup fatto in casa Fries, alla Maionese di riso e soia, dalla Barbecue a quella al curry, passando dalla spagnola Andalusa all'orientale Marocchina, dalla Pita all’aglio all'esotica Samuray, dall'Algerina speziata e piccante alla cheddar al formaggio, senza risparmiare intriganti edizioni limitate che rivisitano i classici della cucina italiana e romana, inaugurate dal cacio e pepe.

Fries - Tornado

Il tutto da dissetare con birra alla spina artigianale creata dal birrificio Aurelio, ispirandosi al colore e il nome di due patate, con la chiara Miranda e la a rossa Lady Rosetta, anche da asporto, da sigillare e portare dove volete.

Quasi dimenticavo, per l'inaugurazione di domani, giovedì 11 settembre 2014 all'ombra del cupolone, dalle ore 8.00 alle 20.00 c'è un cartoccio gratis per tutti! Negli altri giorni si sgranocchia croccante fino alle 24, venerdì e sabato fino alle 2 di notte.

Foto | Facebook

  • shares
  • Mail