Paura in alto mare tra Ostia e Fiumicino: Squalo Mako pescato e rilasciato

Un gruppo di Pescatori ha preso e rilasciato un raro squalo mako al largo tra Ostia e Fiumicino.

Parecchi credono che per imbattersi in un'avventura con lo squalo bianco sia necessario avventurarsi in acque tropicali e subtropicali, o al massimo sul grande e piccolo schermo con cult come Lo squalo (Jaws) di Steven Spielberg.

Ricredetevi, perché oggi a largo tra Ostia e Fiumicino, hanno avvistato, pescato e rilasciato un predatore come lo squalo mako (Isurus oxyrinchus (Rafinesque, 1810), già descritto da Ernest Hemingway

"Era un grossissimo pescecane Mako fatto per nuotare veloce come il pesce più veloce del mare ed era bello in ogni sua parte tranne nelle mascelle.., con l’alta pinna dorsale che fendeva l’acqua senza vibrazioni. Dentro il doppio labbro chiuso dalle mascelle, tutte le otto file di denti erano inclinate verso l’interno.., e avevano bordi taglienti affilati come rasoi su tutt’e due i lati. Questo era un pesce fatto per nutrirsi di tutti i pesci del mare tanto veloci e forti e ben armati da non conoscere altri nemici.” - E. Hemingway "Il vecchio e il mare".

Un gruppo di pescatori che pensavano di pescare tonni, ha avuto la bella sorpresa di prendere all'amo questo raro esemplare, appartenente alla famiglia dello squalo bianco, della misura di circa un metro, in grado di nuotare per molti chilometri in breve tempo, arrivato a percorrere anche 2128 km in 37 giorni.

Un esemplare molto difficile da incontrare nel Mediterraneo, anche se non impossibile, così come in Italia non mancano i casi di avvistamenti di squali Mako, che per intenderci sono i feroci squali resi giganteschi e super-intelligenti dalla manipolazione genetica operata per il film fanta-horror Blu profondo.

In questo caso, con una manovra, i pescatori in questione sono riusciti ad aiutare lo squalo 'molto nervoso' e dall'aspetto niente affatto raccomandabile, a liberarsi dell'amo e rituffarsi in acqua, riferendo dell'accaduto appena rientrati in porto.

L'occasionale incontro è stato offerta al gruppo di pescatori usciti in mare per prepararsi alla sfida The Big Red, dedicata al tonno rosso con tecnica 'no kill' (catch and relase), che si apre domani, venerdì 18 luglio 2014, con una 'Vip Edition' non competitiva, per svolgersi tra sabato 19 e domenica 20 luglio davanti al Porto di Roma. Insomma attenti agli incontri durante i bagnetti a largo del weekend.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2518 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO