"Vittime delle escort": una la lista dei clienti ricattati?

Arrestate per avere ricattato un cliente, due venticinquenni di Chieti. Minacciavano di rendere pubbliche le foto dei loro incontri erotici.

Schermata 2014-07-17 alle 22.27.22


Il sesso estremo costa caro, soprattutto dopo averlo fatto. Un ventiseienne romano, avrebbe pagato due escort per realizzare giochi particolari. Le ragazze avrebbero fotografato tutto e quindi ricattato il cliente. Il quale però, invece di pagare, le ha denunciate.

Così la mano della legge arriva in soccorso della "vittima" col vizietto. Il pubblico ministero Antonino Di Maio, titolare del fascicolo, certo che non sia un caso sporadico, ha disposto una consulenza informatica sui computer delle indagate, finalizzata ad accertare quanti fossero i clienti fissi e quanti quelli ricattati.

Il ragazzo ha raccontato di avere conosciuto le due giovani su facebook, nella ricerca dedicata ad amanti del sadomaso e del feticismo. Quindi lo scambio dei numeri di telefono, e l'incontro in un appartamento in zona San Lorenzo, a Roma. Il ragazzo, però, durante la "sessione" non si accorge di essere stato ripreso con una fotocamera.

Dopo poche ore dall'incontro, il giovane riceve una fotografia esplicita sul telefono, in cattiva compagnia delle due accompagnatrici. Le giovani "mistress" garantiscono discrezione, in cambio di 500 euro. Per ora.

Il ragazzo non ci pensa due volte e denuncia tutto ai carabinieri. Gli agenti organizzano un finto appuntamento per la consegna dei soldi e arrestano le escort in flagranza di reato. Ora, le ragazze sono tornate in Abruzzo: il gip ha convalidato il fermo disponendo l'obbligo di firma.

  • shares
  • +1
  • Mail