Gallerie romane, queste sconosciute

La galleria del palazzo RAS a Roma, tra via del Corso e piazza S. Silvestro

Roma non è (più?) una città di portici, androni e gallerie. Per via del clima, per via delle scelte urbanistiche. Penso alla fine che hanno fatto piazza Vittorio, piazza Augusto Imperatore, o ai colonnati di piazza Esedra, per non parlare del lungo sequestro e ostaggio di Galleria Colonna.

Questo è un grave errore. Ce ne accorgiamo con il nuovo meteo ed in generale con l'inferno del traffico. Avere un posto per riposarsi anche solo acusticamente è fondamentale. A Roma occorre recuperare certe scorciatoie al coperto, invece che chiuderle (vedi tra San Lorenzo in Lucina e Parlamento).

E' il caso della piccola galleria col cortile del palazzo della RAS tra via del Corso e piazza San Silvestro. Palazzo che ha una lunga e tormentata storia, e la cui insegna "Riunione Adriatica di Sicurtà" in pochi notano. Elegante, ben tenuta, con un po' di verde, tre entrate ed un caffè interno. Pare di essere a Milano. Una pace incredibile in quel caos nevralgico nel cuore di Roma.

Non so se vi sia mai capitato di trovare rifugio anche solo per pochi metri. E' una sensazione molto piacevole, ancorché paradossale. Dentro non c'è quasi mai nessuno. Fuori il mondo. Non so se faccio bene a parlarne...

La galleria del palazzo RAS a Roma, tra via del Corso e piazza S. Silvestro
La galleria del palazzo RAS a Roma, tra via del Corso e piazza S. Silvestro
La galleria del palazzo RAS a Roma, tra via del Corso e piazza S. Silvestro
La galleria del palazzo RAS a Roma, tra via del Corso e piazza S. Silvestro

  • shares
  • +1
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: