Roma e 90 anni di Istituto Luce sul maxischermo dell'estate romana

La capitale festeggia i primi 90 anni di memoria visiva degli italiani, conservata e diffusa della più antica casa di produzione cinematografica italiana in attività, con quattro retrospettive di film, documentari e cortometraggi aperti dalla Roma di Federico Fellini.

Lungo i Fori Imperiali pedonalizzati anche tra piazza Venezia e Largo Corrado Ricci (sino al 31 agosto 2014), il maxischermo installato in piazza Madonna di Loreto, pronto a trasmettere la finalissima dei Mondiali 2014 di domenica, venerdì 11 luglio, alle ore 21.30 si animerà con le immagini della Roma di Federico Fellini (per la chiusura e le deviazioni potete consultare la nostra rubrica della mobilità).

Un viaggio nel tempo con la città popolana e 'caciarona', aristocratica e straccione, alle prese con il bello e il brutto di vivere, concedendosi tutte le illusioni possibili, grazie anche alla presenza del cinema, la chiesa e il governo, celebrata dal maestro come uno dei suoi carrozzoni più animosi.

Il primo titolo di una delle quattro retrospettive di film, documentari e cortometraggi, prodotti e distribuiti dall'Istituto Luce dal 1933 al 2013, per un totale di 130 titoli proiettati in quattro diverse location, per festeggiare i primi 90 anni di memoria visiva degli italiani, conservata e diffusa della più antica casa di produzione cinematografica italiana in attività.

Un titolo che apre una vasta ed eclettica cineteca sotto il tetto di stelle, che si concede un viaggio nei film di Fellini (Roma, Ginger e Fred, I clowns), seguito da quello di Monicelli (Vogliamo i colonnelli), Rossellini, Visconti (La caduta degli dei), Olmi (L’albero degli zoccoli, La circostanza), Rosi, Paolo e Vittorio Taviani (Allonsanfàn, Good morning Babilonia, Tu ridi), Scola (La famiglia), Bellocchio (Nel nome del padre, Il sogno della farfalla), Bertolucci (Partner), Cavani (Il portiere di notte), Ferreri, (L’udienza), Lizzani, Montaldo (Il giorno prima, Sacco e Vanzetti), Maselli, Zurlini (Il deserto dei Tartari) e Citti insieme a Resnais, Sokurov, Iosseliani, Mihaileanu, Greenaway …

RassegnaEffettoLuce

La retrospettiva Effetto Luce, ad ingresso libero per i ‘punti Luce’ della città che alle ore 21.30 accendono maxischermi ai Fori Imperiali (piazza della Madonna di Loreto), dall’11 al 27 luglio 2014, e a piazza Santa Croce in Gerusalemme (area Archeologica della Basilica di Santa Croce), dal 28 luglio al 5 settembre 2014, che segue di un giorno l'inaugurazione di proiezioni, concerti, dibattiti e visite archeologiche della manifestazione Santa Croce Effetto Notte, organizzata dal MiBACT–Direzione Generale Cinema nel medesimo sito, dal 18 al 27 luglio 2014.

Un ricco programma di festeggiamenti a novant’anni dalla fondazione dell’Istituto Luce, depositario di memorie, segreti e sogni dell’Italia dai primi del ‘900 ad oggi, che prosegue anche al MAXXI–Museo delle Arti del XXI secolo e al monumentale Complesso del Vittoriano.

LUCE. L’immaginario italiano

In questo caso il viaggio nella memoria visiva dell'Italia si diversifica, com la sezione della rassegna dei documentari e quella Identità, che offre una selezione di 30 titoli che trovate online, da Francesco della Cavani a L’ultimo capodanno di Marco Risi, proiettati nella Sala Verdi, alle ore 11.30 e 18.30, dal 4 luglio al 21 settembre, con ingresso libero per i visitatori della mostra multimediale 'LUCE-L’immaginario italiano', aperta ai visitatori sino al 21 settembre 2014.

Via | Cinecittà

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 7 voti.  

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO