Saldi a Roma. Ci piace comprare solo all’outlet

saldi Lo avevamo già rilevato qualche tempo fa: nonostante noi romani “stringiamo la cinghia” su alimentari e abbigliamento, alla spesa firmata non rinunciamo. Sembra un controsenso, in realtà (rinunciare all’essenziale per concedersi un piccolo sporadico lusso) ma è l’unica conclusione possibile guardando il boom di crescita degli outlet presenti nell’hinterland romano.

A confermare la tendenza sono anche i primi dati riguardo all’andamento di questi saldi estivi, inaugurati il 2 luglio: un flop, a sentire i commercianti dei negozi cittadini, una boccata d’aria fresca per i centri come Valmontone, Soratte o Castel Romano, che fanno registrare tutti un segno più.

In particolare, si tratta di percentuali di incremento che si aggirano o superano spesso il 10 per cento (+8,5 Valmontone, + 11 Castel Romano), fino ad arrivare a superare il 30 per cento al Soratte. Insomma, meglio pochi capi, ma firmati e durevoli, che acquisti numerosi e "anonimi".

Foto | Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: