Roma formalmente in pista per ospitare le Olimpiadi del 2020 tra costi, ricavi e scommesse dei bookmaker esteri

Madrid tra i nuovi sfidanti della capitale alla corsa alle Olimpiadi del 2020 non sembra un grande ostacolo, colpa dell’austerity madrilena annunciata dal sindaco Alberto Ruiz-Gallardon che la fa piazzare dai bookmaker esteri a 4,50, mentre Roma sempre favorita svetta a 2,50.

Nella capitale formalmente in pista per ospitare i Giochi del 2020 con la delibera approvata da Alemanno, e forte di queste 'scommesse', del resto si cominciano a fare anche i primi conti di costi e guadagni, tenendo conto del ‘sassolino nella scarpa’ della lega.

Stando alle stime del nostro sindaco infatti "con i Giochi tutto il Paese ci guadagnerà", grazie a un indotto di 109mila posti di lavoro, ma i 12,7 miliardi di euro calcolati per l’investimento, dei quali 2,2 serviranno per i Giochi e 10,5 per le infrastrutture, rimangono un problema anche con "un investimento pubblico che, ridotto all'osso, non dovrebbe andare oltre ai 4 miliardi di euro", senza parlare di quello che significherà per i romani che non vedranno mai i presunti ‘regali a Roma’ paventati dalla Lega.

E della giunta Alemanno 'poco rosa', annullata dal Tar, che ricicla una Rossella Sensi, ex presidente dell'As Roma, nella giunta capitolina ai Grandi eventi, e per occuparsi della candidatura di Roma alle Olimpiadi.. vogliamo parlarne?

  • shares
  • +1
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: