Mobilità 'Sostenibile' a Roma: in cantiere e on the road su bus e navette di periferia

Scritto da: -

Trasporto pubblico Roma

Aspettando di andare da Roma a Milano in 2 ore e venti minuti con treni super veloci e da qui al 2015 speriamo anche più economici, o di fare il tour dei musei capitolini in navetta elettrica attraversando il nuovo ponte della musica, con le speranza di una Mobilità sempre più sostenibile nel cuore e negli adiacenti polmoni, con i piedi per terra continuiamo a muoverci con mobilità e trasporti reali.

La rivoluzione del settore dei trasporti che, stando all’assessore alle Politiche della Mobilità di Roma Capitale Antonello Aurigemma, ‘Roma vivrà da qui al 2013’, con una rete metropolitana incrementata di oltre il 50%, l’apertura della linea B1 Bologna-Conca d’Oro, e chissà forse anche qualche progresso per la linea C, D e stazioni fantasma, per i pendolari è già stata unificata la ‘comunicazione’ tra il trasporto pubblico di Roma Mobilità e quello pubblico regionale del Lazio di Cotral.

Intanto, aspettando il 2013 e un Parco Autobus nuovo per il trasporto pubblico, il logo RomaTpl affianca quello Atac, presentando i primi 80 nuovi autobus Euro 5 che scorrazzeranno in periferia, rinnovando la flotta Tpl a costo zero per Roma Capitale.

“80 bestioni prodotti da BredaMenariniBus forniti di tecnologia Thetis, computer di bordo, 4 telecamere per la videosorveglianza di cui una posta sul parabrezza anteriore che inquadra lo stato della viabilità, fotocellule conta persone in corrispondenza delle porte, un sistema di controllo del mezzo, casse acustiche per annuncio audio interno posizionate nella parte anteriore e posteriore del mezzo, altoparlante esterno sulla porta anteriore, cartelli elettronici esterni anteriori laterali e posteriori, cartello elettronico interno per annuncio visivo di “prossima fermata” e indicatori di percorso, cartelli indicatori esterni e cartello interno di prossima fermata” ..

On the road, aspettando il futuro, che è incerto e imprevedibile per sua natura, insieme al Bike sharing da resuscitare e ciclabili operative per le biciclette, o news fresche sul Pedaggio del GRA, per muoversi dal centro all’aeroporto di Fiumicino chi sceglie di volare con Alitalia, a quanto pare il 45% circa dei passeggeri dell’aeroporto Leonardo da Vinci, con 7 euro e le immancabili polemiche e perplessità, può invece già approfittare della flotta di Alitalia Bus ‘navetta’ Gran Turismo da 55 e 64 posti, con biglietto da acquistare in anticipo direttamente sul sito Alitalia, che in futuro consentiranno anche di fare il check-in a bordo, e controllare lo stato del volo su monitor collegati al sistema aeroportuale. Come sempre il futuro è fantasmagorico, anche se a noi basterebbe un presente che cammina.

Vota l'articolo:
3.00 su 5.00 basato su 2 voti.  
 
  • nickname Commento numero 1 su Mobilità 'Sostenibile' a Roma: in cantiere e on the road su bus e navette di periferia

    Posted by:

    Salve a tutti. Riguardo ai nuovi autobus da impiegare sulle linee di trasporto urbano gestite da Roma TPL (a proposito, a me risultano essere sessanta e non ottanta), sottolineo come la loro accessibilità per non vedenti ed ipovedenti sia solo apparente. Infatti: - la qualità dell'annuncio in voce di prossima fermata è appena sufficiente ed in alcuni casi non si capiscono i nomi delle fermate annunciate; - l'annuncio di linea, emesso da un altoparlante esterno non è percepibile (pensate che l'altoparlante è posto all'altezza dell'inguine di chi è in piedi); - i display riportanti il numero della linea a beneficio delle persone ipovedenti o anziane non sono leggibili dalle stesse. Da parte dell'assessore Aurigemma, finora, chiacchiere tante, fatti pochissimi. Se siete interessati possiamo approfondire il tutto. Scritto il Date —