Gita fuori porta: a Casaprota per la 49ª Sagra della bruschetta


Classico appuntamento del gusto, questo weekend per la nostra gita fuori porta alla scoperta del Lazio: andiamo a Casaprota per la 49ª Sagra della bruschetta. Ma non immaginate la solita manifestazione ‘comoda’: domenica, qui, infatti, le degustazione ve le dovrete proprio ‘sudare’ con un percorso che parte dall’antico frantoio Mola Marri del 1700 e stand che s’inerpicano in mezzo ai boschi.

Chi ce la farà, comunque, sarà adeguatamente premiato: oltre al pane bruscato sul fuoco vivo e condito con l’olio dop della Sabina, anche zuppa di farro, spaghetti all’amatriciana e frittelle pastellate di cavolfiore.

Da acquistare troverete praticamente ogni prodotto d’eccellenza dell’area, dal pane cotto negli antichi forni al vino dei Colli Sabini di Magliano, dalla mozzarella di bufala ai salumi reatini, dai fagioli al farro al tartufo, dalle marmellate al miele fino alle mele di Amatrice e alle patate di Leonessa, le castagne di Cicolano, i legumi del Turano, la cicerchia e la birra di Cittareale.

La kermesse, infatti, coincide con la sesta edizione della mostra-mercato del prodotto tipico della provincia di Rieti e dell’artigianato locale, a ingresso libero, arricchita da un wine shop di vini delle migliori produzioni italiane, allestito nella Sala conferenze del paese.

Per tutta la giornata, infine, esibizioni musicali all’aperto della banda della città di Offida e del gruppo folk sardo Amici della città di Nuoro; per chi preferisce i ritmi lenti, invece, consigliamo i balli lisci sotto la tensostruttura nella piazza principale di Casaprota.

Foto | Flickr

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 22 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail